Placeholder

Ginkgo biloba

In Oriente, fin dai tempi antichi, il Ginkgo è stata una delle specie più coltivate a bonsai, non solo per la sua bellezza ma anche per l’ottima rispondenza all’applicazione di tutte le tecniche.

Come bonsai si cerca di riprodurre la sua caratteristica ramificazione espansa, che con l’età assume una conformazione più compatta attraverso una potatura mirata.

Gli stili a cui meglio si adatta il Ginkgo sono l’eretto informale e il tronco multiplo.

Condividi su:

Informazioni aggiuntive

Sottocategorie

,

Specie

Stile

, ,

Mantenimento

Esposizione: Esporre a mezz’ombra in piena estate, in pieno sole nel resto dell’anno; proteggere dal gelo dell’inverno.

Annaffiatura: Regolare tutto l’anno, lasciando asciugare il terreno fra una innaffiatura e l’altra; in estate bagnare abbondantemente, vaporizzando anche le foglie.

Concimazione: Dall’aprile all’inizio di luglio; da fine agosto a ottobre.

Rinvaso: Ogni 2-3 anni, in marzo-aprile, garantendo un ottimo drenaggio.

Osservazioni

La pianta si presenta spoglia d’inverno